11/08/2022parz nuvoloso

12/08/2022nubi sparse

13/08/2022sereno

11 agosto 2022

Montebelluna

Montebelluna, senza biglietto aggrediscono il controllore: "Sette contro uno, pensavo di non tornare più a casa"

Individuati gli aggressori. Intervista esclusiva

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

Montebelluna, senza biglietto aggrediscono il controllore:

MONTEBELLUNA - Ennesima aggressione a un controllore di corriere di linea. L’ultimo episodio risale a mercoledì pomeriggio 29 giugno dopo le 15.30, all'autostazione di Montebelluna.
un giovanissimo, di probabile origine magrebina, era salito sul mezzo Mom ma senza biglietto. Le porte si erano già chiuse per la partenza, quando ha visto avvicinarsi i controllori.

Allora è riuscito ad aprire dall'interno la porta e ha cercato di svignarsela. Da qui inizia il raccontro di uno dei due controllori, finito in pronto soccorso con un ginocchio rotto.

«Sono riuscito a fermarlo e a farmi dare il documento» spiega a OggiTreviso. «Una volta a terra ho preso il documento e me lo sono messo in tasca, sicuro che per qualche secondo non me l’avrebbe tolto di mano, il tempo per concludere la procedura della sanzione. Nel frattempo l’autista aveva chiuso le porte e il mezzo se n’era andato».

Poi che è successo?
«Questo ragazzo, credo nemmeno maggiorenne, ha cominciato ad aggredirmi, puntando la tasca dove avevo messo il suo documento. Mi ha strappato i pantaloni dalla cintura fino alle scarpe. E mi ha colpito al ginocchio in maniera violenta. Poi dall’autostazione sono usciti altri sei ragazzi e sono sbiancato. Sono finito a terra con loro sopra, per picchiarmi. Il mio collega ha cercato di darmi una mano, fortunatamente. In quel momento pensavo di non tornare più a casa».

Ha avvertito i Carabinieri?
«Quando il giovane mi ha aggredito li avevo appena chiamati e anzi non riuscivo a rispondere perché nel frattempo era iniziata l’aggressione, con i Carabinieri in linea».

E i giovani?
«I sei ragazzi se la sono svignata, quello a cui avevo preso il documento ha fatto a pugni anche col mio collega pochi secondi in più e poi se l’è squagliata. Subito dopo sono arrivate due pattuglie dei Carabinieri».

Come è finita?
«Ieri sera i militari mi hanno chiamato segnalandomi che hanno identificato tutti i ragazzini presenti alla colluttazione. Questa mattina (giovedì 30) dovrò presentarmi in caserma per formalizzare la denuncia».

Voi come state?
«Siamo finiti in ospedale, io per la rottura di un menisco, e il mio collega per trauma cranico, con prognosi di 14 giorni».

In passato era mai stato aggredito?
«Faccio questo lavoro da 22 anni, prima anche con un’altra azienda. Sono stato aggredito altre sette volte. Ma assicuro non mi era mai capitato un fatto del genere. Fortunatamente queste persone sono state individuate. È importante per noi controllori ma anche per il bene della nostra azienda».

LEGGI ANCHE

Controllore aggredito a Montebelluna, identificati i presunti responsabili

 


| modificato il:

Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

07/01/2015

Aggredito al bar, scatta la denuncia

L'episodio qualche giorno fa in un bar a Gorgo al Monticano, dove un 60enne di Mansué, sotto gli occhi della moglie, ha subito una spallata da un giovane

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×