22/06/2024poco nuvoloso

23/06/2024pioggia debole

24/06/2024nubi sparse

22 giugno 2024

Cronaca

Neonato trovato morto: l’ipotesi è che la madre avesse paura di perdere il lavoro

La Procura dovrà accertare sé si è trattato di un atto volontario o se la morte del piccolo sia avvenuta per negligenza

|

|

nave da crociera

GROSSETO - La Procura di Grosseto ha avviato un'indagine sulla tragica morte di un neonato avvenuta sulla nave da crociera di lusso "Silver Whisper". La madre del piccolo, una 28enne filippina, è la principale sospettata. La "Silver Whisper", una nave battente bandiera delle Bahamas, è stata teatro di un dramma che ha sconvolto l'equipaggio e i passeggeri. Le autorità devono ora stabilire se la morte del neonato sia avvenuta per un atto volontario della madre o per negligenza. La madre del piccolo, impiegata a bordo come addetta alle pulizie e con mansioni anche in cucina, avrebbe partorito il bambino venerdì scorso. Gli inquirenti sospettano che la giovane madre, nonostante avesse allattato il neonato nei primi due giorni di vita, lo abbia lasciato solo per ore mentre era impegnata nei turni di lavoro. Nel decreto di fermo si legge che il neonato non ha ricevuto le cure necessarie per un lungo periodo, durante il quale la donna avrebbe nascosto il bambino in un armadietto della cabina, lasciando lo sportello socchiuso per permettergli di respirare ma anche per attutire i vagiti.

 

La donna non aveva mai rivelato all'equipaggio di essere incinta, temendo di perdere il lavoro. Il sostituto procuratore ha esteso l'indagine anche a due colleghe della donna, una 25enne keniota e una 29enne sudafricana. Le due donne sono sospettate di concorso nel reato, in quanto avrebbero aiutato la madre a partorire e a nascondere il cordone ombelicale, coprendo il comportamento negligente nei confronti del neonato. Lunedì sera, le tre donne sono state arrestate e trasferite nella sezione femminile del penitenziario di Sollicciano a Firenze. Nei prossimi giorni, si terrà l'interrogatorio di garanzia, con l'assistenza di un traduttore di madrelingua inglese, l'unica lingua compresa dalle indagate. La comunità e l'equipaggio della "Silver Whisper" sono ancora sotto shock per l'accaduto, mentre proseguono le indagini per fare luce su questa tragica vicenda.

Foto generica di una nave da crociera
 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×