21 settembre 2020

Castelfranco

Postamat fuori uso da tre mesi, lunga fila alle poste per prelevare

Dopo la rapina di questo inverno il bancomat è ancora fuori uso e i correntisti devono entrare e fare la fila allo sportello, per il contante

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Postamat a Castelfranco

CASTELFRANCO VENETO – Un disagio enorme, soprattutto per gli anziani, quello causato dalla rottura del postamat durante la rapina compiuto alle poste di Castelfranco. Nell’immediato la difficoltà è stata accettata pazientemente dall’utenza ma oramai sono passati 3 mesi e non è ancora stato sostituito il bancomat, per consentire ai correntisti di prelevare il contate (è l’unico postamat a Castelfranco). Così negli ultimi giorni, si sono viste file di decine di persone, perlopiù pensionati, in attesa di accedere allo sportello dell’ufficio postale per poter ritirare i propri soldi.

La questione non è passata inosservata e Mario Bertolo, coordinatore di Articolo Uno della Castellana ha voluto denunciare pubblicamente questo stato di cose anche facendo una provocatoria proposta: “È vero che siamo abituati a piangere e ad attribuire le responsabilità di ogni problema o mal funzionamento di ordine pubblico a Conte e al suo governo, ma in questo caso è evidente che la responsabilità ricada altrove e che qualche “dirigente responsabile” avrebbe dovuto occuparsi un po’ di più per risolvere il grave disagio. L’alternativa potrebbe essere che i 30 anziani si rivolgano ai carabinieri, mobilitando tutta la caserma, per delegarli, come prevede un recente DPCM, a prelevare la pensione. Speriamo che la questione si risolva presto”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×