29 febbraio 2020

Castelfranco

QUASI 40 MILIONI DI EURO NEL MIRINO DELLA FINANZA

Nel corso del 2008 scoperti anche 115 lavoratori in nero

| commenti |

| commenti |

QUASI 40 MILIONI DI EURO NEL MIRINO DELLA FINANZA

Castelfranco - I controlli hanno permesso l’emersione di un’evasione fiscale per circa 17,9 milioni di euro di elementi positivi di reddito non dichiarati, 2,3 milioni di euro di ricavi non contabilizzati, 4,5 milioni di euro di Iva dovuta, 3,1 milioni di euro di Iva relativa, 900mila euro di Iva non versata e 7,5 milioni di euro di costi indebitamente dedotti, oltre a circa 300mila euro di ritenute non versate. In totale si parla di quasi 40 milioni di euro.

Questo il bilancio dell’attività svolta nel 2008 dalla Tenenza di Castelfranco della Guardia di Finanza. Sono state eseguite 128 verifiche (52 sostanziali e 76 specifiche). Nel corso dell’anno sono stati scoperti anche 115 lavoratori in nero, oltre a 9 evasori totali e a 3 evasori paratotali (che nascondevano più del 50% del loro reddito).

872 i controlli effettuati per verificare la corretta emissione di scontrini fiscali ed in 105 casi sono state riscontrate violazioni. Tra le operazioni più curiose, una che ha riguardato una ditta di Vedelago che faceva da intermediario tra maghi e veggenti della televisione e la Telecom.

Si trattava di un’operazione rientrante nel progetto della Comando Generale della GDF “Phone tre 2”, ideato per reprimere gli illeciti fiscali nel settore dei servizi telefonici a tariffazione specifica, come l’899 e l’144. I titolari della ditta avevano nascosto ricavi al fisco per 1,1 milioni di euro.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×