27/01/2022nuvoloso

28/01/2022poco nuvoloso

29/01/2022velature sparse

27 gennaio 2022

Sniffare (leggi annusare) rallegra

Categoria: Altro - Tags: fiori, vite, uva, Ferrara, vite di donne, PROFUMO, Api, Natura, blog, Vino birichino, Michela Pierallini

Michela Pierallini | commenti | (4)

Sniffare (leggi annusare) rallegra

È tempo di fiorire anche per la vite.

Ogni anno m’immergo nei filari per non perdere neanche una nota dei profumi che si manifestano nell’aria.

 

Domenica ero a Ferrara in occasione di una tavola rotonda, Vite di donne, di cui scriverò molto presto, e sono stata attratta da un fortissimo bouquet che non ho riconosciuto subito, a essere sincera.

 

L’ho seguito come un segugio e sono arrivata a una parete di tralci di vite in fiore,

 

 

un mix tra vite domestica e vite selvatica.

 

 

Davanti a me c’erano migliaia di fiori “piccini picciò” che emanavano un profumo così buono, ma così buono – repetita iuvant – che sono stata lì un bel po’ ad inebriarmi.

 

 

Non so quale reazione chimica sia responsabile di questo, ma, sotto il cielo azzurro e il sole splendente, in mezzo al verde silenzioso di alberi e piante, interrotto soltanto dal rosso e arancione di qualche coccinella, tutto quel profumo si è trasformato in uno stato di benessere interiore. 

 

 

La fioritura della vite non dura molto e vale la pena entrare in un vigneto e arricchirsi di tanta bontà.

 

 

E' anche bello guardare da vicino il fiore, il fruttino e anche il cappellino ormai caduto! Il termine corretto è caliptra, è il cappuccio che contiene il fiore della vite prima che si apra al mondo.

 

 

Se poi si è fortunati come lo sono io, si riescono a fotografare anche le api mentre danzano sopra i giovani grappolini.

 



Commenta questo articolo


...api che "danzano sopra i giovani grappolini"?

Avran mica alzato il gomito?

segnala commento inopportuno

non gliel'ho fatto il palloncino :-)

segnala commento inopportuno

Anch'io sono passato vicino a un vigneto zona Refrontolo. C'era un mix di profumi che non riuscivo a distinguere. Diciamo era una miscela di Raid zanzare/acido solforico/sala operatoria appena disinfettata con un retrogusto di wc net.
Ghe vol corajo bever 'na roba vegnesta fora da un post del zenèr!

segnala commento inopportuno

è vero, ci sono vigneti e vigneti. Meglio andare a "sniffare" in luoghi sicuri senza trattamenti chimici.

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×