02/12/2021pioggia

03/12/2021poco nuvoloso

04/12/2021velature estese

02 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, Mognol: "Da due ex sindaci affermazioni non vere sul traforo"

Sono emerse nel consiglio comunale di lunedì sera

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Uscita traforo sud

VITTORIO VENETO – Non ci sta l’ex assessore Alessandro Mognol ad esser tirato in causa da due ex sindaci con dichiarazioni che distorcono i fatti.

 

Lunedì sera in consiglio comunale, quando si è parlato del traforo e in particolare dello svincolo sud di via Carso, sono state fatte alcune affermazioni «non veritiere da dei consiglieri eletti, tra l’altro ex sindaci» evidenzia Mognol storico portavoce del comitato “No traforo Anas, sì alternative”.

 

Due le questioni su cui Mognol vuole puntualizzare. «È falso – sottolinea - quanto ha dichiarato il consigliere Roberto Tonon che a causa del ricorso per il reitero del vincolo l’allora giunta ha dovuto pagare ai ricorrenti 218.000 euro. Alla fine del ricorso, vinto dai ricorrenti, il tribunale ha stabilito che il Comune doveva pagare una cifra molto inferiore a quella richiesta, pari a circa 37.000 euro».

 

L’altra questione riguarda lo svincolo sud di via Carso. «Il consigliere Gianantonio Da Re ha dichiarato che l’attuale uscita del traforo sul parcheggio del cimitero di Sant’Andrea è stata di fatto voluta dalla “Lista di Mognol”: falso. Infatti – afferma Mognol - come lista noi chiedevamo di ripensare il progetto alla luce del risultato del ricorso al Tar dei cittadini: la giunta Tonon non ha però rispettato l’accordo scritto, e in seguito, nel giugno 2015, siamo usciti dalla maggioranza andando all’opposizione». Quando, nel novembre 2015, in consiglio comunale venne portata la proposta di svincolo su via Carso «come lista, con il consigliere Matteo Saracino, abbiamo espresso il nostro voto contrario» precisa l’ex assessore.

 

Mognol ricorda infine come dopo la vittoria al Tar del Veneto dei cittadini, l’Anas «aveva proposto di traslare la strada vicino al cimitero e fare un sottopasso dal parcheggio passando poi tra le due scuole per arrivare sempre in via Virgilio: inizialmente la giunta Tonon era favorevole a tale ipotesi, ma successivamente decise per l’uscita attuale».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×