20/10/2017coperto

21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia

20 ottobre 2017

Conegliano

Esplode la cisterna, muore agricoltore

Non ce l'ha fatta Bruno Franceschet. Venerdì i funerali

commenti |

VAZZOLA - Non ce l’ha fatta Bruno Franceschet, l’agricoltore di Vazzola coinvolto lo scorso 4 agosto in un tragico incidente. L’uomo, dopo giorni di coma, si è spento in ospedale, dove era stato ricoverato dopo essere stato colpito dall’esplosione della cisterna d’acqua con la quale stava irrigando i propri vigneti.

 

Aveva 67 anni, l’agricoltore, e viveva a Vazzola con la moglie Clara, la prima a lanciare l’allarme domenica, dopo aver trovato il corpo del marito esanime a terra. Le dinamiche dell’incidente erano state ricostruite postume: pare che la cisterna che stava utilizzando Franceschet, a causa di un malfunzionamento, abbia cominciato ad aspirare aria, per poi accartocciarsi ed esplodere. L’uomo che si trovava vicino a questa è stato colpito da una sbarra metallica ed è caduto a terra riportando un gravissimo un trauma cranico. Portato con urgenza in ospedale a Treviso con l’elicottero e sottoposto alle varie cure, l’uomo è spirato qualche giorno dopo.

 

Oltre alla moglie Clara, lascia la figlia Assunta, il genero Angelo, le sorelle Nazzarena, Ornella, Maria e Raffaella, i cognati, le cognate, e i nipoti.. I funerali saranno celebrati domani, venerdì, alle 17 nella chiesa arcipretale di Vazzola. Questa sera alle 10 sarà recitato un rosario.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×