21 settembre 2019

Vittorio Veneto

Il maltempo colpisce il vittoriese: frane, allagamenti e blackout

Le zone più colpite sono Cappella Maggiore e Fregona

Claudia Borsoi | commenti |

Immagine di repertorio

 

CAPPELLA MAGGIORE/FREGONA - Nella notte, e per diverse ore, Cappella Maggiore è rimasta al buio. Poi gli allagamenti e una frana in via Savallan. Il maltempo ha lasciato il segno.

 

Vari gli interventi in cui sono impegnati vigili del fuoco e volontari della protezione civile. Il Comune ha aperto il Coc, il Centro operativo comunale mettendo in campo volontari e operai per intervenire sul territorio.

 

“In via Savallon – racconta l’assessore alla protezione civile Flavio Cillo – una frana, con un fronte lungo una quindicina di metri, ha anche deviato il corso del torrente e sradicato due alberi alti vari metri. La frana ha interrotto la strada comunale che da anni è dismessa, dunque fortunatamente non ci sono disagi per la viabilità. Mentre importante si preannuncia l’intervento necessario per ripristinare il corso d’acqua. Qui stanno intervenendo i vigili del fuoco”.

 

Il bollettino prosegue. “In via Fiume, mancando l’energia elettrica che ha così impedito alle pompe di tirare fuori l’acqua, lo scantinato di un condominio si è allagato. E allagata è anche via Cavaseghe, dove la portata di un tubo di scarico è risultata insufficiente. Per ora (l’aggiornamento è delle 11.20 ndr) la strada è chiusa, ma contiamo di poterla riaprire in giornata”.

 

Dalle 2 alle 6.30 un black-out elettrico ha interessato l’abitato di Cappella. “Ora – racconta Cillo – solo una parte di via Livel rimane ancora senza corrente”.

 

Una frana in località Piai a Fregona

 

Un black-out elettrico, oltre che telefonico, ha interessato stanotte anche l’area fregonese a ridosso della foresta del Cansiglio, dalla Valsalega fino alla piana.

 

A Fregona una frana ha interessato, in più punti, un muro in sassi che costeggia via Sottocastel in località Piai, mentre in zona Fratte si sono registrati vari allagamenti e alcuni smottamenti, tenuti sotto controllo dalla protezione civile e dal Comune.



A Sarmede, infine, la frana che dall'autunno scorso grava sulla provinciale in località Rugolo si è mossa: è costantemente monitorata dalla protezione civile.

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×