19/07/2024parz nuvoloso

20/07/2024possibili temporali

21/07/2024possibili temporali

19 luglio 2024

la bisbetica indomabile

Categoria: Altro - Tags: Michela Pierallini, Vino birichino, vino, parole, film

Michela Pierallini | commenti | (8)

Sole e silenzio, ottimo per leggere in tranquillità.

 

Leggo, leggo di nuovo, leggo soffermandomi su ciò che non capisco, mi interrogo, mi chiedo se i miei neuroni siano in vacanza o se stia leggendo solo blablabla blablabla.

Buona la seconda, dev'essere la giornata nazionale del blablabla e non ero informata.

 

Ho voglia di scrivere ma sarei polemica.

Non ho voglia di polemiche, voglio restare sulla frequenza della positività costruttiva. 

 

So come fare...non più leggere e scrivere, ma cantare e saltellare. 

 

Questa è la mia àncora del buonumore, ve la dedico:

 

Fiori e fantasia 
forza che sei tutti noi 
festa di colori 
pigia forte e canta insieme a noi 
 
Grappoli d'oro 
ogni dolce è un tesoro 
non ti fermare 
pigia forte e canta insieme a noi 
 
E rispondigli che hai 
dei profumi di lillà 
sei forte e vincerai 
vincerai 
vincerai 
 
l'uva e l'allegria 
forza dai che ce la fai 
non fermarti mai 
sei il più forte 
insisti e vincerai 
 
grappoli d'oro 
ogni dolce è un tesoro 
non ti fermare 
sei il più forte 
insisti e vincerai 
 
e se credi in ciò che fai 
vedrai che riuscirai 
ed il volo di un gabbiano 
sei forte e vincerai 
vincerai 
vincerai 
vincerai 
 
fiori e fantasia 
forza che sei tutti noi 
festa di colori 
pigia forte e canta insieme a noi 
 
foglie verdi e cielo blu 
e profumi di lillà 
e prati in quantità 
sei forte e vincerai 
vincerai 
vincerai

 



Commenta questo articolo


Ciao Michela,

grazie del video, non lo conoscevo.

Io, da inguaribile romantica adoro la scena dell'inizio del rito con la nonna che si rivolge ai quattro punti degli antichi dei, ne "Il profumo del mosto selvatico"

(per non parlare di quello delle "ali" per convergere il calore sui grappoli!)

Un caro saluto,
Francesca

segnala commento inopportuno

Fortissimo, 'sto canto! Occhio che qualche partito, previo qualche minimo aggiustamento, non lo plagi per farne il proprio inno...

segnala commento inopportuno

Mi fa piacere Francesca, quelli di Celentano sono i film della mia infanzia e alcune scene le ricordo perchè mi divertono ora come allora. Ci sono molti film dove vino e uva sono protagonisti e molte sono le scene che porto nel cuore, anche quella che ha citato lei. Ogni tanto ne metterò una sul blog, così, giusto per mantenere un po' di quella sana leggerezza che mi piace tanto. Grazie per averlo ricordato :-)

segnala commento inopportuno

se così fosse, Sig. Bastanzetti, io non potrei farci niente e continuerei, in ogni caso, ad essere fedele alla "mia" gioiosa canzoncina che da tempo mi rallegra e mi invita a saltellare :-D

segnala commento inopportuno

Però però... simpaticissima Pierallini, se posso permettermi un appunto...tanto lei è una persona intelligente e so che lo accetterà con benevolenza... pigiare l'uva nel tino coi jeans alla "pinocchietto"... ERESIA!
Dai miei ricordi, anche filomgrafici, le donne andavano a pigiare con le còtoe tirade su coa spilla da balia. Perché nel tino ci si affonda fino all'inguine!

PS: Guardi che ho pigiato a piedi nudi anch'io, da bocia. Costume da bagno, gambe nude, piedi raschiati col sapone di marsiglia e acqua quasi bollente prima della storica operazione! bei ricordi.

segnala commento inopportuno

l'ha detta giusta e mi trova perfettamente d'accordo! Soltanto che in questa foto io non sto pigiando l'uva...ero entrata nella vasca per tirare fuori le vinacce rimaste dopo la macerazione. Ho in mano una pala e accanto a me, ma non si vede in foto, c'è un secchio. Esiste una sequenza fotografica, a dimostrazione, ma non mi sembrava così opportuna :-)

segnala commento inopportuno

Sono felicissmo della precisazione. Una conoscitrice così raffinata ed apprezzata dell'intero universo enologico non poteva essere incorsa in una simile gaffe!

PS: però, da maschietto...vedere le giovani pigiatrici con le gambe nude...beh dai...speriamo in futuroi ricapiti l'occasione...

segnala commento inopportuno

ma li studia di notte i suoi commenti? Lei è troppo forte, ogni volta mi mette di buon umore, davvero!
Preciso ancora, per onestà di cronaca: non sono immune da gaffe né da errori,
non sono molto raffinata...e posso confermare di essere apprezzata da qualcuno ma non penso di comprendere l'intero universo enologico
(anche se l'idea è simpatica).
Riguardo alle gambe nude con le sottane alzate, trovo che sia una bellissima immagine, fresca, sensuale e divertente.
Non vado oltre perchè a me i profumi della vendemmia agitano sempre un po' gli ormoni ;-)

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×