28 settembre 2020

Nord-Est

Como, irruzione naziskin ad una riunione sui migranti

|

|

naziskin irruzione como

"Durante l'assemblea plenaria della rete 'Como Senza Frontiere', un gruppo di fascisti ha fatto irruzione ed ha obbligato la platea all'ascolto della lettura di un volantino delirante sul tema della cosiddetta 'invasione'. L'azione è stata compiuta dalla sedicente 'associazione culturale Veneto fronte skinead'".

 

A denunciare l'irruzione con è Rifondazione comunista di Como. L'incontro si stava tenendo al chiostrino di Sant'Eufemia, ieri sera. "Da tempo - afferma Rc - denunciamo una pericolosissima deriva di stampo fascista a Como, in Lombardia, in Italia ed in Europa e purtroppo spessissimo sottovalutata dalle istituzioni".

 

"Rifondazione Comunista dà la sua massima solidarietà a 'Como Senza frontiere', e chiede con forza e determinazione che le autorità preposte facciano luce sull'identità di chi questa sera ha cercato di intimorire le persone presenti alla riunione". Non si sono registrati problemi di ordine pubblico, il gruppo neofascista ha lasciato il chiostrino pochi minuti dopo l'irruzione.

 



Dello stesso argomento

immagine della news

22/12/2011

CHIUDIAMO LE “SCUOLE DI NAZISMO”

L’Anpi critica don Segat per aver accettato i soldi degli Skinheads e averli devoluti alla comunità di Lago. E chiede alle amministrazioni una presa di posizione nei confronti degli estremismi ideologici di destra

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×