29 marzo 2020

Treviso

A Treviso è “Block friday”, Fridays for Future blocca la città in difesa dell'ambiente

I giovani ambientalisti tornano in piazza per il quarto sciopero globale

| Isabella Loschi | commenti |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi | commenti |

 Fridays for Future

TREVISO - Domani, ultimo venerdì del mese, FridaysforFuture, il movimento dei giovani per il clima ispirato da Greta Thunberg, torna in piazza per il quarto sciopero globale.

Anche a Treviso gli attivisti del movimento sono pronti ad invadere la città con cartelloni, slogan e colori in difesa dell’ambiente. I ragazzi hanno scelto questo venerdì non a caso. Corrisponde al Black Friday, giornata di sconti e promozioni in tutti i negozi, nato negli Stai Uniti ma ormai diffuso anche nel nostro Paese.

I giovani ambientalisti vogliono protestare a questa giornata di “consumismo sfrenato a basso costo che alimenta lo sfruttamento dei lavoratori e del clima” proponendo il loro “Block friday”, un venerdì di blocco totale.

“Ci troveremo di nuovo per le strade di tutto il mondo, con pratiche diverse e colorate, in cui ognuno avrà un ruolo per far sentire la propria voce ai governi, ancora inefficaci, e per denunciare la giornata-esempio del sistema tossico in cui siamo costantemente immersi. Avremo la possibilità di contestare i veri responsabili che stanno distruggendo il nostro pianeta, attraverso le emissioni di CO2, il disboscamento dei polmoni verdi della terra, la produzione di tonnellate di plastica. Venerdì sarà la nostra occasione per poter segnalare queste aziende, mettere in atto pratiche di disobbedienza civile, tornare protagonisti, parlare nuovi linguaggi, colorare e bloccare la città”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×