21 febbraio 2020

Montebelluna

Luna era in palio alla sagra: l’Oipa la salva, starà coi bambini malati

L’associazione animalista ha raggiunto un accordo con i partecipanti al concorso che avevano indovinato il peso della cavalla

commenti |

commenti |

GIAVERA DEL MONTELLOStoria a lieto fine per Luna, la cavalla in palio alla sagra di Cusignana. Tra i cinque vincitori che avevano indovinato il peso della puledra c’era anche l’Oipa di Treviso, che per protestare contro l’iniziativa aveva avviato una petizione online, temendo che l’animale potesse fare una brutta fine.

I volontari dell’Oipa come da regolamento si sono accordati con gli altri vincitori ed hanno avuto l’assegnazione della cavalla. Ora Luna sarà affidata all’associazione “Sogni Onlus” di Giavera del Montello.

Sarà al centro di un progetto pensato per i bambini malati, i quali potranno fare delle attività stando vicino a Luna.

 

"Ieri il peso di Luna è stato indovinato da cinque persone tra cui anche noi dell’associazione Oipa – si legge nella pagina Facebbok della Sagra di Cusignana, dove viene riportata la comunicazione di Oipa sulla storia di Luna -. Come sapete da regolamento della sagra, i vincitori devono trovare un accordo liquidando gli altri vincitori in seguito ad un’asta. Purtroppo ieri sera tra i vincitori non c’era nessuno con la volontà di donarla all’Associazione Sogni Onlus e così Oipa, volendo appoggiare questo progetto (come fatto in precedenza con Stella) ha quindi liquidato gli altri contendenti per aiutare l’associazione Sogni a realizzare ‘i sogni’ dei bambini speciali.

Ora Luna è accudita temporaneamente presso Prato Fiorito dalla signora Daniela Zavan, che ringraziamo per la disponibilità nell’averla accolta e per la professionalità. Verrà poi trasferita presso lo spazio dell’Associazione Sogni Onlus, per entrare a far parte di questo progetto con cui anche Oipa collaborerà in futuro.

 

Cogliamo l’occasione per ringraziare Massimo Toniolo per il trasporto di Luna e tutte le persone che hanno permesso questo salvataggio. Verrà inoltre convertita la sua destinazione attuale da cavallo Dpa (destinato alle produzioni alimentari) a non Dpa NON (cavallo a vita non destinato all’alimentazione) come chiarito dall’associazione Oipa fin dall’inizio".

 

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

immagine della news

07/01/2019

Nutria massacrata a bastonate

L'Organizzazione per la protezione animali procederà alla denuncia contro i tre responsabili. Previste ammende tra 5.000 e 30.000 euro

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×