30/03/2023velature estese

31/03/2023pioviggine e schiarite

01/04/2023parz nuvoloso

30 marzo 2023

Treviso

Mattia, morto in cantiere a 23 anni, la mamma: "Vogliamo giustizia, i responsabili devono pagare"

Oggi in tribunale a Treviso l’udienza preliminare del processo per la morte del giovane operaio Mattia Battistetti

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

genitori Mattia Battistetti

TREVISO - "Non è ammissibile che una madre debba essere qui, in un tribunale, perché qualcuno ha ucciso suo figlio mentre lavorava. I responsabili devono pagare”. Queste le parole tra le lacrime di Monica Michielin, la mamma di Mattia Battistetti, all’uscita dal tribunale di Treviso, dove questa mattina si è svolta l'udienza preliminare del processo per la morte del figlio 23enne, morto in un cantiere a Montebelluna il 29 aprile 2021. “Noi vogliamo giustizia - hanno ribadito i familiari di Mattia - Queste persone devono pagare, mi è stato detto che i tempi saranno lunghissimi ma noi andiamo avanti, abbiamo fiducia nella giustizia”.

L’udienza preliminare di questa mattina, 26 gennaio, si è conclusa con il rinvio tecnico disposto dal giudice, accogliendo le richieste della difesa per esaminare le costituzioni di parte civile. Quella di oggi è stata un’udienza interlocutoria. Si proseguirà il 3 marzo con la discussione sul rinvio al giudizio e sulla validità della costituzione di parte civile. Oltre alla famiglia di Mattia Battistetti, si sono costituiti parte civile anche i sindacati Cgil e Cisl, le associazioni Anmil e Chico Mendes. Il risarcimento richiesto è di due milioni di euro.

In aula, con i familiari difesi dall’avvocato Francesco Sernaglia, presenti anche gli avvocati Zanini della Cgil di Treviso, Sbaiz per la Cisl Treviso Belluno e Melchiorri, oltre agli avvocati dei sei imputati, tra impresari e responsabili della sicurezza del cantiere dove è avvenuta al tragedia. Davanti al tribunale, prima dell’inizio dell’udienza si è svolto un sit-in per sostenere la famiglia di Mattia Battistetti e chiede ancora una volta “giustizia per Mattia e per tutti i morti sul lavoro”.

 

In foto: i genitori di Mattia Battistetti 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×