30 maggio 2020

Nord-Est

Prete accusato di violenza sessuale, a casa spuntano sex toys

| commenti |

| commenti |

Prete accusato di violenza sessuale, a casa spuntano sex toys

PADOVA - Il nucleo investigativo dei carabinieri di Padova ha eseguito ieri una perquisizione nel domicilio di un sacerdote di una parrocchia del padovano: l'uomo sarebbe stato denunciato per violenza privata, violenza sessuale, detenzioni di armi. A denunciare il sacerdote, una presunta vittima che sarebbe stata costretta ad avere rapporti anche con un altro prete, oltre ad aver subito violenza dal sacerdote indagato.

 

Sempre stando alla denuncia della vittima il sacerdote avrebbe delle armi nel proprio domicilio. Ieri mattina su ordine della procura di Padova i Carabinieri sono entrati nell'abitazione del sacerdote. Secondo una prima informazione sarebbero stati trovati sex toys e supporti informatici che saranno sottoposti ad analisi scientifiche. Sulla vicenda al momento vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti.

 

"Siamo a conoscenza di un'indagine in corso che riguarda un nostro presbitero diocesano, a cui sono stati contestati reati molto gravi. È una situazione che ci addolora profondamente e ci auguriamo venga fatta tempestiva e piena verità sui fatti - ha affermato in una nota la Diocesi di Padova - Al momento non abbiamo elementi sufficienti di valutazione per prendere provvedimenti di ordine canonico. Rimane profondo dolore e sconcerto come Chiesa per situazioni che - reali o presunte - portano scandalo. Il nostro pensiero di vicinanza va in particolare alla comunità parrocchiale".

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×