11/08/2022poco nuvoloso

12/08/2022pioggia debole e schiarite

13/08/2022poco nuvoloso

11 agosto 2022

Ambiente

Risparmio energetico in casa: alcuni consigli

|

|

Risparmio energetico in casa: alcuni consigli

Le risorse del nostro pianeta non sono certo eterne, così come non saranno eterne le opportunità che ci verranno concesse per rimediare ai nostri errori e per salvaguardare la natura, correndo ai ripari ed imparando a risparmiare sul consumo energetico in casa. Tutti noi, infatti, dovremmo prendere coscienza dell’importanza di questo elemento: risparmiare energia elettrica, infatti, non solo aiuta l’ambiente a tollerare meglio la presenza dell’uomo, ma sostiene anche il nostro portafogli, considerando poi l’importanza del risparmio economico soprattutto in tempi di crisi. Vediamo dunque una utile guida al risparmio energetico in casa.


Scegliere un elettrodomestico eco-sostenibile


Gli elettrodomestici rappresentano spesso la fonte di distrazioni (e dunque di sprechi) maggiori. Ma prima di vedere i consigli su come utilizzarli al meglio, per risparmiare risorse energetiche, è assolutamente il caso di sottolineare una premessa: scegliere un elettrodomestico non ottimizzato per i consumi, renderà vano ogni vostro tentativo di limitare al minimo le spese in bolletta. Soprattutto se pensiamo al frigorifero, da sempre l’elettrodomestico più ghiotto di energia. Da questo punto di vista, dunque, il consiglio è di acquistare elettrodomestici a risparmio energetico, contrassegnati da una classe che sia minimo A+. E se a spaventarvi sono i prezzi, non preoccupatevi: acquistando i frigoriferi online, presso e-commerce specializzati in tecnologia, risparmierete tanti soldi in fase di spesa, e potrete anche dare una mano all’ambiente.


Come intervenire sulla bolletta della luce?


Innanzitutto la scelta della tariffa energetica, che dovrà essere sempre conforme all’effettivo utilizzo che fate degli elettrodomestici: se ad esempio avete l’abitudine di utilizzarli in un determinato momento della giornata, ecco che le tariffe monorarie rappresentano la soluzione ai vostri dilemmi. Già detto dell’acquisto di elettrodomestici smart a basso consumo, poi, un ulteriore consiglio potrebbe riguardare l’attenzione allo stand-by: anche se probabilmente tendete a ignorare la luce rossa che si accende quando un elettrodomestico non viene utilizzato, è il caso che sappiate che anche lei consuma energia e, dunque, partecipa al costo complessivo della bolletta energetica.


Risparmiare sui consumi: ecco alcune sane abitudini


Quando si parla di consumi e di carico sulla bolletta, ciò che dovete imparare è che il risparmio si conquista nel tempo, adottando certe abitudini quotidiane e non abbandonandole più. Da questo punto di vista, noi consigliamo di staccare gli elettrodomestici dalle prese elettriche quando non li utilizzate, anche se sono piccoli e apparentemente innocui: così facendo, risolverete alla base il problema del consumo energetico in fase di stand-by. Inoltre, state sempre attenti al consumo di acqua calda: utilizzatela per la doccia solo quando non potete proprio farne a meno, non abusatene in fase di lavaggio con la lavatrice, e limitatela anche durante la pulizia delle stoviglie sotto l’acqua corrente. Infine, impostate le temperature dei termosifoni e dei condizionatori senza esagerare.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×