15 ottobre 2021

Castelfranco

"Siamo Babbo Natale, non si preoccupi": la risposta dei ladri a chi li ha sorpresi in casa a rubare

Più di un cittadino ha segnalato l'incontro inaspettato con i ladri, che sono comunque riusciti a fuggire e rimangono, per ora, sconosciuti

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

BORSO DEL GRAPPA - "Siamo Babbo Natale, non si preoccupi." Questo si sono sentiti rispondere alcuni cittadini di Borso del Grappa, cogliendo sul fatto i topi di appartamento che da mercoledì scorso stanno imperversando nel comune di Borso. Malviventi sfrontati, che agiscono al calar della sera, anche con le persone in casa e sembrano non aver particolare timore di essere scoperti. Più di un cittadino ha segnalato l'incontro inaspettato con i ladri, che sono comunque riusciti a fuggire e rimangono, per ora, sconosciuti. I furti iniziano mercoledì scorso, inizialmente uno o due e qualche segnalazione dalla zona a confine con Pieve del Grappa. Ma nel fine settimana l'escalation dei furti è impressionante: si arriva a più di una dozzina di effrazioni, tanto che si moltiplicano le segnalazioni (e la preoccupazione) dei cittadini. Si attivano forze dell'ordine, comitato sicurezza ordine pubblico e prefetto, oltre alla polizia locale che da due giorni ha iniziato a pattugliare il territorio.

Si attivano anche i cittadini, allertati anche da un senso di solidarietà che scatta immediatamente: "Non mi piace parlare di ronde" puntualizza Flavio Dall'Agnol, sindaco di Borso del Grappa "non abbiamo organizzato alcuna ronda come comune. Si è invece attivato una sorta di controllo del vicinato, di protezione reciproca: mi piace parlare di comunità attiva. Le forze dell'ordine hanno intensificato la loro azione sul territorio e il prefetto mi ha garantito un maggiore intervento: auspico che i responsabili saranno presi presto e che avranno la giusta punizione. Spero che a Borso torni presto la traquillità a cui siamo abituati da sempre."

Tutto il territorio di Borso del Grappa è monitorato da 27 telecamere. "Purtroppo i comuni llimitrofi non hanno la nostra stessa sorveglianza" sottolinea Dall'Agnol "noi abbiamo registrato tutti i movimenti in entrata e uscita dal paese, ma questa mancata copertura di telecamere rende difficile ricostruire dove siano poi andate le auto. Ricordo ai miei concittadini di essere prudenti perchè i ladri si sono dimostrati molto sfacciati e hanno mostrato di non aver paura di essere scoperti."

"Invito tutti a prestare maggiore attenzione a quanto succede anche al vicino di casa" continua il sindaco "un occhio vigile non solo per sè e per la propria proprietà privata, ma anche per chi è al lavoro o assente per qualsiasi altro motivo. A questo serve una comunità, che non si sostituisce alle forze dell'ordine ma le aiuta: attezione, però, perchè non sappiamo con chi abbiamo a che fare."

 

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×