17 aprile 2021

Treviso

VERSO L'8 MARZO. Alle trevigiane Valentina e Francesca il premio "Riflettore Donna"

La civica benemerenza verrà assegnata lunedì 8 marzo alla ricercatrice Valentina Parma e alla docente Francesca Meneghetti

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

premio “Riflettore Donna” 2020-2021

Valentina Parma e Francesca Meneghetti vincitrici del Riflettore Donna 2021

TREVISO - Valentina e Francesca. Una giovane studentessa trevigiana, oggi ricercatrice nel Stati Uniti dove studia come segnali inconsapevoli, ad esempio gli odori, possono influenzare il comportamento umano utilizzando queste informazioni anche per favorire la diagnosi e il trattamento dell’autismo. E una professoressa di storia e nuove tecnologie applicate alla didattica, componente del Comitato Scientifico Istresco.

Sono loro, Valentina Parma e Francesca Meneghetti, le due trevigiane vincitrici del premio “Riflettore Donna” 2020-2021 che quest’anno vede ben due insignite. La civica benemerenza consegnata ogni anno dal sindaco di Treviso su proposta della commissione Pari Opportunità e della Consulta femminile in occasione della ricorrenza dell’8 marzo. Il premio dedicato alle donne viene riconosciuto alle personalità che si sono distinte per l’impegno quotidiano in campo professionale, artistico, sociale e familiare.

Il prestigioso riconoscimento per la prima volta quest’anno sarà trasmesso in diretta Facebook sulla pagina del Comune di Treviso, lunedì alle 12, visto che la cerimonia a Palazzo Rinaldi si svolgerà in forma privata in ottemperanza alle misure di contenimento del contagio da Covid-19.

Un doppio premio per due donne trevigiane, ambasciatrice di sapere. Valentina Parma, la più giovane, dopo la laurea in Psicobiologia e Scienze Cognitive e il dottorato all’Università di Padova, oggi è assistente alla Temple University di Filadelfia e presiede l’associazione internazionale per le donne nella scienza olfattiva che ha l’obiettivo di denunciare la disparità di genere e avviare percorsi di mentoring per le giovani ricercatrici che esplorano l’affascinante regno degli odori.

Francesca Meneghetti, dottore di ricerca in storia, ha realizzato numerose ricerche, convegni e pubblicazioni anche sulla valorizzazione della storia delle donne. La sua opera più conosciuta è “Di là del muro”, indagine sul campo di concentramento di Monigo. Recentemente, proprio davanti alla Caserma Cadorin, è stata collocata una placca memoriale. A lei è stato riconosciuto l’enorme contributo alla divulgazione della storia della città di Treviso, anche in un’ottica di genere.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×