24/04/2019possibili piovaschi

25/04/2019variabile

26/04/2019pioggia

24 aprile 2019

Oderzo Motta

Sono tutti dalla parte di Don Ciotti

Il sacerdote anti-mafia, che sarà a Oderzo domenica mattina, incassa la solidarietà di Federstampa

commenti |

don Luigi Ciotti

ODERZO - Solidarietà a Don Luigi Ciotti: lo esprimono i giornalisti della Federstampa dopo la decisione del sindaco di Oderzo di non concedere il teatro Cristallo per un incontro con il noto sacerdote Antimafia.

L’incontro si terrà comunque all’istituto Brandolini domenica mattina alle 10.

Federazione Nazionale della Stampa italiana, Sindacato giornalisti Veneto e presidio Veneto Articolo 21 esprimono oggi "piena solidarietà" a don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, dopo che la sindaca di Oderzo gli ha negato la sala pubblica per un incontro su mafia e migranti.

"Si tratta - afferma una nota comune - di una decisione offensiva e lesiva non solo nei confronti di don Ciotti, da sempre in prima linea contro criminalità organizzata, corruzione, malaffare, ma anche e soprattutto contro la libertà di opinione, la libertà di esprimere il proprio pensiero, la libertà di manifestare le proprie idee, principi cardini di un paese democratico.

Fnsi, Sgv e Articolo 21 Veneto annunciano la loro adesione e partecipazione alla manifestazione nazionale che Libera ha in programma a Padova il prossimo 21 marzo, in occasione della Giornata dell'impegno e memoria delle vittime delle mafia e, ribadendo "il no a qualsiasi forma di bavaglio e di censura" invita a manifestare in concreto vicinanza a don Ciotti, domenica 10 febbraio, a Oderzo nel nuovo spazio che gli organizzatori dell'evento hanno trovato.
 

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×