25/06/2024rovesci di pioggia

26/06/2024possibili temporali

27/06/2024pioviggine e schiarite

25 giugno 2024

Vittorio Veneto

Balliana e Posocco a caccia di voti

Al via le consultazioni in vista del ballottaggio del 23 e 24 giugno: ecco chi entrerà in consiglio

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Posocco e Balliana

VITTORIO VENETO – Il giorno dopo entrambi sono più rilassati. Anche se la corsa, per il municipio, non può senz’altro dirsi conclusa: davanti ci sono ulteriori 11 giorni di campagna elettore. E l’obiettivo di Mirella Balliana e di Gianluca Posocco è il medesimo: essere il nuovo sindaco di Vittorio Veneto.

 

Mirella Balliana alla guida della coalizione di centrosinistra formata da cinque liste (Partito Democratico, Rinascita Civica Partecipare Vittorio, Progetto Vittorio futura, Vittorio Vive, civica Mirella Balliana sindaco) ha ottenuto il 41,23% delle preferenze pari a 5.385 voti, mentre Gianluca Posocco sostenuto da civica Gianluca Posocco sindaco, Toni Da Re e Forza Italia ha ottenuto il 32,60% dei voti pari a 4.258. E in questi giorni prima del ballottaggio l’obiettivo di entrambi sarà attrarre ulteriori elettori, attingendo dall’elettorato degli altri due candidati sindaco, Giovanni Braido e Luisa Camatta. Ancora apparentemente ufficiali non ci sono: troppo presto. Bisognerà attendere il fine settimana per capire le eventuali indicazioni dei candidati sindaco esclusi e delle relative liste.

 

«La squadra ha avuto coraggio – commenta all’indomani Posocco -. Siamo partiti mesi fa con un gruppo quasi totalmente nuovo. Abbiamo costruito un gruppo fatto di persone che qualitativamente ne sanno, con esperienza. Avevamo come avversario una corazzata, come la Lega e FdI, quindi arrivare al ballottaggio è stato qualcosa di importante». Premiato il movimento civico a sostegno di Posocco. «Politicamente ci ha guidati Toni Da Re. E i cinque candidato consiglieri che hanno ottenuto il più alto numero di preferenze sono tutti della mia squadra – annota Posocco -. Ora c’è da capire come portare a votare chi non è andato a votare e soprattutto i giovani. Vediamo cosa cambia votando la domenica e il lunedì. In vista del ballottaggio parlerò agli elettori, sia di centrodestra sia di centrosinistra: c’è da far passare come messaggio il nostro programma. E senz’altro andrò a parlare con gli elettori di chi è rimasto fuori».

 

«Il ballottaggio era un risultato quasi scontato» commenta Balliana a poche ore dalla chiusura dell’esito elettorale di questo primo turno. La lista più votata in assoluto tra le 14 è stata la civica Mirella Balliana sindaco con il 15,96% pari a 1.968 voti. «Testimonia la voglia di cambiamento in città: all’interno di questa civica ci sono molti volti nuovi della politica» afferma Balliana. «Posocco rispecchia tre quarti della giunta uscente, per questo noi ora ci appelliamo a tutti coloro che vogliono un cambiamento e un rilancio di Vittorio Veneto. Tra oggi e domani incontreremo altre forze politiche ed organizzazioni territoriali per capire se ci sono margini di accordi – prosegue -. Puntiamo soprattutto sui cittadini e sulla volontà di far meglio per la propria città. Il dialogo rimane aperto con tutti. Noi pensiamo che chi ha votato Braido abbia la volontà di cambiare rispetto anche al metodo utilizzato fino ad oggi per amministrare la città».

 

Le proiezioni dicono che se sarà eletto sindaco Gianluca Posocco in consiglio comunale entreranno per la maggioranza Antonella Caldart, Antonella Uliana, Marco Caliandro e Paolo Balbinot per la civica Posocco sindaco, Gianantonio Da Re, Gianni Rasera, Silvia Salezze e Redo Bezzo per la lista Toni Da Re, Paolo Santantonio e Mirco Campodall’Orto per Forza Italia. Per le minoranze i due candidati sindaco Mirella Balliana e Giovanni Braido, Marta De Nardi ed Enrico Padoan per la civica Balliana Sindaco, Barbara De Nardi per il Pd e Thomas Toffoli per FdI. Se invece vincerà Mirella Balliana in consiglio per la maggioranza siederanno Marta De Nardi, Enrico Padoan, Irene Cutifani e Paolo Bassetto per la civica Balliana Sindaco, Barbara De Nardi, Marco Dus, Roberto Tonon e Giulia Bortolotto per il Pd, Giulio De Antoni per Progetto Vittorio Futura e Alessandro De Bastiani per Rinascita Civica. Per le minoranze i due candidati sindaco Giovanni Braido e Gianluca Posocco, Antonella Caldart e Antonella Uliana per la civica Posocco sindaco, Gianantonio Da Re per la lista Toni Da Re e Thomas Toffoli per FdI. In entrambi i casi nessun rappresentante di Rete Civica per Vittorio Veneto. Da notare poi l’assenza della lista della Lega che sarà rappresenta solo dal suo candidato sindaco Braido.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×