26 gennaio 2020

Conegliano

Fumatori a 14 anni: "Comprare le sigarette? A Conegliano è facilissimo"

In città i giovanissimi hanno libero accesso al tabacco. Nonostante la legge lo vieti

commenti |

commenti |

Fumatori a 14 anni:

Foto di repertorio

CONEGLIANO - I tabaccai che vendono sigarette a ragazzi che non hanno compiuto i 18 anni di età, possono ricevere multe fino agli 8000 euro e rischiare la revoca della licenza all’esercizio dell’attività. La legge italiana è chiara al riguardo, ma a quanto pare i venditori della nostra zona non la prendono troppo sul serio. A Conegliano i minori fumatori sono numerosissimi e questo indica che non c’è alcuna difficoltà ad acquistare prodotti a base di tabacco. Un ragazzo minorenne che voglia comprare un pacchetto di sigarette in città, può farlo liberamente nelle tabaccherie: il numero di venditori che controlla il documento di identità, stando alle dichiarazioni dei giovanissimi, è davvero basso.

 

Alice, 18 anni, studentessa coneglianese e fumatrice da 4 anni, racconta come i ragazzini approfittino degli scarsi o inesistenti controlli da parte dei tabaccai locali che diventano complici dei piccoli fumatori. Purtroppo non si tratta di pochi casi isolati, anzi, gli studenti delle scuole superiori che ogni giorno affollano la città di Conegliano sono consapevoli del facile accesso alle sigarette e ogni giorno l’appuntamento al tabacchino più vicino a scuola sta diventando un rito. “Prima di entrare a scuola e appena esco ho bisogno di farmi una sigaretta, è la mia compagnia silenziosa – spiega Alice - Quando sono stressata e ho bisogno di rilassarmi, so che la cicca mi aiuta a spegnere la mente. E’ una sicurezza.” La ragazza fuma dalle 2 alle 10 sigarette al giorno e dice di essere consapevole che il fumo è un’abitudine che uccide. ”Non mi sono mai posta il problema di non riuscire a procurarmi il tabacco, perché solo una volta all’età di 14 anni mi è stato chiesto di esibire la carta d’identità”.

 

Nel caso in cui i tabacchini siano chiusi, i ragazzi di certo non si arrendono: i distributori automatici sono un’alternativa altrettanto facilmente aggirabile. I distributori sono muniti di un sistema automatico di rilevamento dell’età e normalmente questo obbligo viene assolto mediante l’acquisizione dei dati contenuti dalla tessera del codice fiscale (tessera sanitaria). “Per anni ho tenuto nella borsa la tessera sanitaria scaduta di mia sorella maggiore e, quando volevo comprarmi le cicche ma il tabacchino era chiuso, le compravo ai distributori” Ci spiega Valentina.

 

L’elevato costo dei pacchetti di sigarette che spesso gli studenti non riescono a permettersi, ha dato vita ad una nuova moda tra i giovanissimi. Sempre più ragazzi a Conegliano (e non solo) preferiscono comprare il tabacco sfuso e “girarsi” le sigarette con cartina e filtro. “Se un pacchetto di sigarette mi durava due giorni, con una busta di tabacco allo stesso prezzo ora posso fumare per due settimane e poi quando impari a fartele da solo è una soddisfazione”, ci racconta Anna, che ora ha 17 anni e da due fuma “per sfizio”.

 

Un’altra tendenza che sta prendendo piede tra i giovanissimi, riguarda le e-cig. Sempre più spesso per le vie di Conegliano maggiormente percorse dalla marea di studenti che escono dalle scuole, è possibile imbattersi in nuvoloni di fumo bianco profumato di fragola, vaniglia, biscotti e cioccolato. I ragazzi sono convinti che le sigarette elettroniche siano meno dannose di quelle tradizionali e la possibilità di scegliere il gusto o comprare online il bocchino e le altre componenti crea una vera e propria moda. “Ho iniziato a fumare l’elettronica un mese fa, perché volevo provare a smettere di fumare. All’inizio ero scettica ma ora devo ammettere che funziona e in generale fumo meno”, ha spiegato Viola. Ha 17 anni e ha iniziato a fumare quando ne aveva 13. Come lei altri studenti hanno optato per questa scelta.

Secondo i dati dell'Ulss7 del 2016, un ragazzo su tre fuma. E si comincia a 11 anni.

Sara Saccon

 

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×