29/05/2024nuvoloso

30/05/2024pioggia

31/05/2024temporale

29 maggio 2024

Cronaca

Medico finito il turno va a casa della 15enne appena dimessa dal Pronto Soccorso e le salva la vita

Inizialmente alla giovane era stata diagnosticata un’influenza

|

|

pronto soccorso

FERMO - Un medico, dopo il suo turno di lavoro in ospedale, ha compiuto un gesto straordinario che ha salvato la vita di una giovane paziente. La storia comincia con la febbre persistente di una 15enne, accompagnata da una strana sensazione di insensibilità alle gambe. Preoccupati, i genitori l'hanno portata al pronto soccorso dell’ospedale Murri di Fermo, dove inizialmente è stata diagnosticata un’influenza e la ragazza è stata dimessa. Nonostante ciò, la febbre non accennava a diminuire.

Il medico che aveva visitato la ragazza però non era tranquillo e così, finito il turno, si è presentato a casa della 15enne, spiegando di non sentirsi sereno riguardo alla situazione della paziente e di voler approfondire ulteriormente. Aveva il sospetto che potesse trattarsi di qualcosa di più serio di una semplice influenza, una sospettata infiammazione che, se trascurata, avrebbe potuto avere conseguenze devastanti. Quel gesto di premura e attenzione ha fatto la differenza.

Il dottor Francesco Bernetti Evangelista, un chirurgo in pensione che collabora con la cooperativa di supporto al pronto soccorso del Murri di Fermo, ha fatto un'ispezione aggiuntiva che ha cambiato tutto. La ragazza è stata prontamente trasferita al reparto di neurologia, dove è stata diagnosticata un'infiammazione al midollo spinale e ha ricevuto il trattamento adeguato. Per i genitori, il gesto del medico è stato un raggio di speranza in un momento di grande preoccupazione, lui ha risposto “ho solo fatto il mio dovere c'era da approfondire una situazione che in pronto soccorso non c'era stato modo di verificare fino in fondo”, ha riportato sulle pagine del Resto del Carlino”. Una storia lieto fine - la giovane è stata ricoverata e curata e ora sta bene - che ha fatto il giro del web.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×