31 luglio 2021

Mogliano

Mogliano, i Ribelli all’Estinzione scendono in piazza “contro le banche fossili”

“L’investimento economico nei combustibili fossili come il petrolio è favorito anche dalle grandi banche italiane”

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

I Ribelli all'Estinzione di Mogliano denunciano

MOGLIANO VENETO – Ieri, martedì 15 giugno, i Ribelli all’Estinzione – noti a Mogliano Veneto per le numerose iniziative volte a sensibilizzare i cittadini su tematiche ambientali – si sono ritrovati in Piazza Caduti per la prima grande campagna moglianese contro “le banche delle armi e del petrolio”.

La scenografia e la performance, come di consueto, sono state estremamente incisive: un liquido nero, simboleggiante il petrolio, è stato versato sulla testa e sul corpo di Francesca – un’attivista dell’Associazione.

Un’azione volta a denunciare – come spiega il portavoce del Gruppo Samuele Campello – “il continuo investimento economico nei combustibili fossili, come il petrolio, ad opera anche delle grandi banche italiane.

IntesaSanpaolo e Unicredit, infatti, investono in media ogni anno 10 miliardi di euro in aziende che estraggono combustibili fossili. In pratica queste grandi banche usano i nostri soldi per alimentare la crisi climatica e quindi mettere a repentaglio il nostro futuro”.

Mentre lo striscione esposto durante la manifestazione – in cui si leggeva “La tua banca finanzia il collasso climatico?”- invitava i passanti a riflettere su queste tematiche, alcuni attivisti distribuivano cartelli informativi per sensibilizzare i cittadini su cosa si possa fare concretamente per auspicare a un radicale cambiamento.

“Una delle azioni più forti – spiega Campello - potrebbe essere di chiudere il proprio conto nelle banche fossili o almeno sollecitare affinché cambino le loro politiche. Tutte le banche, infatti, si presentano come ecosostenibili, ma sono tra i principali responsabili dell’attuale emergenza ambientale. Se le loro politiche non cambieranno, l’unica soluzione è disinvestire in massa”.

 



foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×