28 settembre 2021

Mogliano

La "scuola dell'inclusione" alla Festa dell'Istituto comprensivo di Zero Branco

Organizzata dalla dirigente Dileo per gli alunni dall'infanzia alle Medie. In un tempo di precarietà e incertezza vanno rimodulate pratiche metodologiche, attività e progetti.

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

Festa Istituto comprensivo Zero Branco

ZERO BRANCO - Una festa. Ma prima ancora un viaggio, a colori. Due giornate, nel suggestivo contesto di villa Guidini, organizzate dall’istituto comprensivo di Zero Branco (dalla scuola dell’Infanzia fino alla secondaria di secondo grado) durante le quali le classi hanno potuto vedere esposti i propri elaborati, visitando la mostra dei lavori che sono stati prodotti all’interno dei diversi progetti.

In un tempo complesso e contrassegnato dalla precarietà e dall’incertezza, in cui la scuola ha dovuto rimodulare le sue pratiche metodologiche e ripensare alle attività e ai progetti, l’istituto comprensivo di Zero Branco ha voluto continuare a credere nella propria offerta formativa. Gli alunni, dai più piccoli ai più grandi, sono saliti sul palco per raccontare al pubblico il loro percorso di crescita. In particolare, nell’ambito dell’area lettura ed espressione artistica, è stata presentata l’esperienza di scrittura fatta sotto la guida dell’autore Luigi Dal Cin. All’attività hanno preso parte 14 classi, ognuna autrice di un capitolo del racconto “Zero Branco nella Giungla”. Il libro è stato stampato in formato cartaceo ed è presente in digitale sul sito d’Istituto su questo link: https://www.iczerobranco.edu.it/racconto-zero-branco-nella-giungla.

Il sindaco dei Ragazzi, Riccardo Zanotto, ha portato il suo saluto e ha ricordato gli obiettivi raggiunti dal Consiglio Comunale dei Ragazzi, fiore all’occhiello dell’area legalità. Non meno importanti sono state le attività di educazione alla legalità e le azioni educative contro il bullismo. Numerosi i premi assegnati dalla innovativa dirigente scolastica, Maria Francesca Dileo e dal sindaco Luca Durighetto. Riconoscimenti anche agli alunni che si sono distinti nei concorsi artistici d’Istituto e nei giochi matematici dell’universitá Bocconi.

Gran finale della festa con l’accompagnamento della banda musicale di Zero Branco: saliti sul palco, i bambini grandi della scuola dell’Infanzia Pio X hanno fanno volare numerosi palloncini colorati e biodegradabili. Obiettivo di questa prima edizione della festa raggiunto: una scuola viva, in cui ogni progetto concorre all’obiettivo condiviso dell’inclusione, è possibile. Davvero.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

05/09/2021

La storia di Gianna, ipovedente e scrittrice

Grazie al percorso intrapreso con la cooperativa "Vita e lavoro", Gianna è riuscita a raccontare la propria esperienza, consegnando un messaggio volto all'inclusione.

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×