24 ottobre 2020

Vittorio Veneto

Serravalle paralizzata

La protesta degli automobilisti e dei commercianti

| Stefania Rotella |

| Stefania Rotella |

Serravalle paralizzata

VITTORIO VENETO - Serravalle: una città spettrale. Oggi a causa dei lavori all’arco austriaco di via Martiri della Libertà a Serravalle la città è rimasta isolata e al buio. A metà pomeriggio c’è stato un black-out che ha gettato nei buio più totale il centro storico serravallese. Moltissime le lamentele dei cittadini che hanno dovuto fare i conti con il cambiamento della viabilità. Sono stati invertiti i sensi di marcia in via Paietta, via Calcada, via Casoni.

Da Vittorio nord fino al centro storico è stato un susseguirsi di auto incolonnate. Di auto ferme da Porta Cadore fino a via Virgilio. Quella che si presentava oggi pomeriggio e stasera era una città fantasma. Negozi chiusi, insegne luminose spente, nessun cittadino per strada. Da oggi, fino al 20 novembre circa, i lavori all’arco austriaco di via Martiri, di fatto paralizzeranno la parte a nord della città.

Disagi si sono avuti e si avranno per gli studenti e per chi usa i mezzi pubblici. L’amministrazione comunale ha invertito i sensi unici del centro storico, cercando di far defluire il traffico. Una situazione che ha paralizzato gran parte della città creando grossissimi disagi viabilistici. Il precario equilibrio del centro storico per l’ennesima volta è stato messo a dura prova. Il tutto senza trovare un’alternativa alla viabilità. Intanto a farne le spese e a rimetterci dal punto di vista economico sono coloro che per un mese dovranno subire questa situazione. Commercianti in primis.

Stefania Rotella © riproduzione riservata

 

 



Stefania Rotella

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×