02 dicembre 2020

Silenzio, dolore e le note di un pianoforte

Categoria: Altro -

immagine dell'autore

Alberta Bellussi | commenti |

Silenzio, dolore e le note di un pianoforte.

 

Non entro in merito alla barbarie di ciò che è accaduto a Parigi. Credo ci siano dinamiche internazionali molto complesse,

giochi di potere, religione, armi e molto altro.

Esprimo il mio profondo dolore per quelle morti di persone inermi e la mia ansia di vivere un mondo dove non siamo liberi,

dove la convivenza tra popoli e persone è profondamente difficile.

Mi ha colpito la dolcezza di quel pianista italo-tedesco che ha provato a combattere la paura che Parigi vive in questi giorni,

a pochi metri dai luoghi della carneficina, suonando le note della canzone che racconta   l’utopia impossibile di un mondo di pace…

Anche se è utopia rispondere ai mitra, ai kalasnikov con le note di un pianoforte; ma è la contrapposizione, la follia di questo mondo.

E' utopia contrapporre le note di un pianoforte al rumore degli spari.

E' triste pensare che le società libere e democratiche sono le più vulnerabili.

E' utopia pensare ad Imagine.

https://www.youtube.com/watch?v=TyTdI2gnYpY

Imagine di John Lennon

….

Immagina non ci siano nazioni

Non è difficile da fare

Niente per cui uccidere e morire

E nessuna religione

Immagina tutta la gente

Che vive in pace

Puoi dire che sono un sognatore

Ma non sono il solo

Spero che ti unirai a noi anche tu un giorno

E il mondo vivrà in armonia

 Immagina un mondo senza la proprietà

Mi chiedo se ci riesci

Senza bisogno di avidità o fame

Una fratellanza tra gli uomini

Immagina tutta le gente

Che condivide il mondo



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×