20/01/2022coperto

21/01/2022sereno

22/01/2022sereno

20 gennaio 2022

Conegliano

I sostenitori di Lorenzo Damiano prendono le distanze dal suo appello pro-vax

Devis Bonaldo e Gloria Callarelli contro le posizioni espresse dall'ex candidato sindaco

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

lorenzo damiano

CONEGLIANO - I sostenitori di Lorenzo Damiano prendono le distanze dalle posizioni espresse dall’ex candidato sindaco. “Fatevi questo vaccino perché vi salva la vita”, ha dichiarato ieri l’ex candidato di “Norimberga 2”, annunciando il miglioramento delle proprie condizioni di salute. Fortunatamente il calvario e il ricovero in terapia sub-intensiva, causati dal Covid-19, sono terminati.

 

Persino Gloria Callarelli, braccio destro di Damiano, ex capolista dello schieramento “Norimberga 2” ed esponente dei Pescatori di Pace, ha criticato l’appello pro-vax lanciato dal leader. “Le dichiarazioni di Lorenzo Damiano sono personali ed esprimono il suo sentire, che è evidentemente distante dal nostro - dichiara Callarelli -. Io personalmente ritengo di dover ribadire con forza la necessità di protocollare le terapie mediche domiciliari. Io ho visto il Covid in faccia e di certo non sono una negazionista: una persona in famiglia è risultata positiva e si è ammalata, anche in modo abbastanza importante. Accompagnati costantemente, nel percorso di cura, da un medico competente e professionale, che ha operato in scienza e coscienza e in totale carità, grazie a Dio ne siamo usciti dopo circa dieci giorni”.

 

“Come Pescatori di Pace e come Norimberga 2 siamo sempre stati per la libera scelta vaccinale e contrari all’obbligo – aggiunge Callarelli -. Siamo sempre stati contrari al Green Pass, misura che riteniamo profondamente discriminante e liberticida. Oggi, con restrizioni di ogni sorta e Super Green Pass, con la terza dose e con la seconda dose somministrata al 77% delle persone, siamo ancora qui a parlare di contagi e di morti. Qualcosa, francamente, non torna. Da cattolica esprimo le mie più totali riserve sull’obbligo vaccinale o sull’introduzione tramite coercizione o ricatto” del vaccino.

 

Anche Devis Bonaldo, presidente del circolo trevigiano di Ancora Italia, ha preso le distanze dalle dichiarazioni di Damiano. “Abbiamo sostenuto la candidatura di Lorenzo Damiano alle scorse elezioni comunali di Conegliano – si legge nella nota diffusa da Bonaldo -. Ma ora, sia a livello personale sia come rappresentanti di Ancora Italia, ci dissociamo totalmente dalle sue recenti affermazioni. Rimaniamo sostenitori della libertà di scelta, contro ogni deriva autoritaria, nel pieno rispetto della persona umana e di tutti quei medici che curano in scienza e coscienza”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

28/11/2021

BUONA DOMENICA La preghiera dei no vax

Al rientro da un pellegrinaggio a Medjugorije, il fondatore di "Norimberga 2" è finito in terapia intensiva. Per il vescovo di Treviso bisogna smetterla di strumentalizzare la religione

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×