03 aprile 2020

Conegliano

Sotto la frasca, la nostra storia

Apre a Susegana un luogo-ristoro. Che permette di farci vedere come (e chi) eravamo

| Emanuela Da Ros | commenti |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros | commenti |

SUSEGANA - Si chiama la Frasca di casa Roccagelsa, e a dispetto (o in virtù) del nome che porta non è un luogo da favola. E’ un luogo autentico: un “ristoro” dove gustare gli straordinari prodotti dell’azienda Borgoluce, ma anche l’occasione per entrare in una pagina di storia e tradizione lunghe almeno un secolo.

In via Mandre a Susegana, all’interno della tenuta Collalto, ieri è stata aperta al pubblico “la frasca”, che è (tentiamo di dare le coordinate descrittive) un ambiente in cui sostare – ogni domenica, da aprile a tutto settembre - per bere un gotto di vino, per assaggiare soppressa, salumi genuini o una teoria di formaggi di latte di bufala dal sapore che sorride. Ma che è anche una casa-museo dove trovare (riprodotti fedelmente e a grandezza naturale) l’ufficio del fattore, l’aula scolastica del 1935, l’ambiente delle donne di casa, le stanze da letto di un secolo fa, e un granaio che ripropone tutta la filiera del legno, dagli attrezzi per il disboscamento agli arnesi del bottaio, del falegname, dello zoccolaio… Grazie a un rispettoso intervento di recupero, una delle case coloniche ottocentesche della tenuta Borgoluce di via Mandre è diventata una teca espositiva-perlustrativa del tempo andato. Delle atmosfere, dei mestieri, dell’archeotecnologia che per secoli ha permesso ai nostri nonni e bisnonni di vivere, operare, maturare nel grembo – non sempre premuroso – di mamma Natura.

La Frasca di casa Roccagelsa, come ha spiegato Ludovico Giustiniani, amministratore delegato di Borgoluce, è un percorso didattico pensato per scolari, adulti, curiosi. Un’occasione di conoscenza reale (e non virtuale) resa possibile grazie al professor Antonio Feletti (che ha raccolto e organizzato il materiale esposto), a Gabriele Furlanetto, a Orfeo Brino, all’architetto Montesel ma anche a diversi collaboratori dell’azienda. All’inaugurazione della Frasca erano presenti il sindaco di Susegana, Vincenza Scarpa, il sindaco di santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski, il presidente dell’Associazione Rievocazione storiche di Santa Lucia, Aurelio Ceccon e, naturalmente, la principessa Maria de la Trinidad di Collalto.

Nel complesso aziendale che ospita la Frasca di Casa Roccagelsa si trovano anche la stalla bufalina, il biodigestore per l’energia e il riscaldamento, la fattoria didattica e il museo del mulino. Ma soprattutto un amore vero per la terra e il territorio.

Ludovico Giustiniani, ad di Borgoluce e la principessa Maria de la Trinidad di Collalto

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×