20 ottobre 2020

Montebelluna

“Se il 5G fa male perché costruire una scuola sotto alle antenne?”

Lo chiede L’Alternativa Giusta criticando la posizione della Giunta Favero

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Municipio di Montebelluna

MONTEBELLUNA – La posizione della maggioranza di governo a Montebelluna sulla discussa questione delle antenne 5G non persuade il gruppo d’opposizione L’Alternativa Giusta dopo che dalla Municipalità è arrivata la decisione di investire fondi comunali, per un piano antenne.

 

Il Comune di Montebelluna sprecherà soldi pubblici e tempo per difendere la sua delibera anti-5G che, unici in consiglio comunale, abbiamo cercato di contrastare. Spenderà poi 20mila euro per un "piano antenne", quando questo è già presente nel piano regolatore e basterebbe un aggiornamento ad opera degli uffici”.

 

Tuonano dalla loro pagina social i consiglieri del gruppo di minoranza dichiaratisi sempre a favore del 5G che viceversa la giunta del sindaco Marzio Favero ha cercato di mettere al bando: “Segnaliamo inoltre l'ingerenza tra la delibera che si preoccupa delle onde elettromagnetiche e il costruire una scuola proprio sotto due antenne. Fanno male? È allora dove le sposterete?”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×