15/07/2024sereno

16/07/2024poco nuvoloso

17/07/2024poco nuvoloso

15 luglio 2024

Nord-Est

In auto avevano più di otto chili di coca: arrestati

Lo stupefacente sul mercato avrebbe fruttato una cifra indicativa di 1,5 milioni di euro. La scoperta grazie al fiuto dei cani antidroga Escott e Jumpa

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

In auto avevano più di otto chili di coca: arrestati

BOLZANO - Dopo il maxi sequestro di hashish eseguito due settimane fa, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bolzano hanno scoperto e sequestrato un importante quantitativo di cocaina abilmente occultati all’interno di un’autovettura con targa italiana partita da Stoccarda.

Durante un servizio di controllo economico del territorio e contrasto al traffico di stupefacenti svolto lungo la SS38 nel territorio di Silandro, le Fiamme Gialle della Tenenza di Silandro hanno proceduto al fermo e controllo di una autovettura i cui occupanti, un cittadino di nazionalità italiana ed uno di nazionalità albanese, hanno fin da subito manifestato segni di agitazione.

Le contrastanti giustificazioni fornite in merito al motivo del viaggio da Stoccarda hanno insospettito i militari che hanno quindi deciso di procedere all’ispezione del mezzo con l’ausilio dell’Unità Cinofila del Gruppo di Bolzano.

Il formidabile fiuto dei cani antidroga Escott e Jumpa ha consentito di individuare nella zona del vano bagagli la possibile presenza di sostanze stupefacenti. La meticolosa ricerca svolta dai finanzieri ha portato alla scoperta di 8 panetti contenenti complessivamente 8,581 Kg. di cocaina abilmente occultati all'interno del veicolo.

Lo stupefacente, che una volta immesso sul mercato avrebbe fruttato circa 1,5 milioni di euro, e l’autovettura sono stati sequestrati e i due uomini – nei cui confronti vige la presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva – accompagnati presso la Casa Circondariale di Bolzano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso approfondimenti investigativi volti a riscontrare possibili collegamenti tra il precedente sequestro di hashish e quello odierno di cocaina, il cui traffico internazionale ha avuto origine per entrambi in Germania.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

immagine della news

29/05/2024

Arsenale nel bar: "Mi sentivo minacciato"

Nonostante il bar sia stato aperto poco più da un mese, era stato già segnalato e individuato dalle Forze dell'Ordine, quale luogo di ritrovo di soggetti pregiudicati

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×