29 ottobre 2020

Treviso

BUONA DOMENICA Dpcm delle mie brame...

Oggi il nuovo decreto del Governo con le misure restrittive anti Covid

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

BUONA DOMENICA Dpcm delle mie brame...

ITALIA - Tutti in fremente attesa oggi del nuovo Dpcm. Come per l’uscita del nuovo singolo, o dell’ultimo film, o del libro fresco di stampa dell’autore prediletto. In era Covid succede invece che contiamo i minuti, bramosi del Dpcm nuovo di zecca. Sommersi o salvati? “Keep and calm”: questione di ore e lo scopriremo, a reti unificate.

Bando alle ciance, nel frattempo: “Le anticipazioni che si stanno rincorrendo sono da ritenersi fughe in avanti e ipotesi non corrispondenti a verità” – si è precipitato a mettere in guardia Conte. Tornandogli in mente probabilmente il florilegio bufalesco a coronamento del Dpcm ultimo scorso, di cui era uscita in tempo reale una versione alternativa e anche piuttosto creativa. E del resto quando a tema vengono posti matrimoni e funerali cosa non si fa! I primi – recitava la bozza – da celebrarsi alla sola presenza di “soggetti che devono intervenire secondo le norme dello Stato civile e in numero non superiore a dieci”. Pena? L’invalidità del matrimonio medesimo. Più restrittive le disposizioni per l’estremo saluto “da svolgersi con la presenza contemporanea di non più di quindici persone, tra cui il celebrante e l’interessato”. Quindi il prete e il “de cuius”, tutto compreso.

Sulle festicciole riservate a un massimo di sei persone siti e profili social si sono sbizzarriti: dal dramma autentico in atto per i sette nani, a un improbabile remake della “Finestra sul cortile” di Hitchcock con James Stewart a far conto binocolare dei presenti nella casa del dirimpettaio. E questo (ma altro ancora) solo riferito all’ultimo decreto.

Perché di bufale se ne trovano a bizzeffe navigando nella rete. Al punto che il ministero della Salute, arresosi all’improba impresa di replicare colpo su colpo, ha deciso di pubblicarle mano a mano sulla pagina istituzionale, derubricandole come fake news. Esilaranti alcune. “Il virus è sensibile all’alcol, quindi se bevo alcolici non mi ammalo di Covid-19”: probabilmente no, ma di cirrosi epatica anche sì. “Se vieni contagiato dal nuovo coronavirus, te ne accorgi sempre”: basta con tamponi allora, è sufficiente guardarsi in faccia. “Mangiare aglio può aiutare a prevenire l’infezione da nuovo coronavirus”: sicuramente la misura ideale per mantenere il distanziamento sociale. “Il virus Sars-CoV-2 vola nell’aria fino a 5 metri”: riuscire dunque a librarci appena sopra è la salvezza. Evviva! “Il nuovo coronavirus può essere trasmesso attraverso le punture di zanzara”: ma questo insetto non sa fare altro che romperci l’anima anche fuori stagione?

A risentirci, con il nuovo decreto.

Buona domenica

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×