25/06/2024temporale

26/06/2024possibili temporali

27/06/2024nubi sparse

25 giugno 2024

Conegliano

Conegliano piange il generale Franco Chiesa: "Uomo, ufficiale e marito esemplare"

Il funerale verrà martedì 11 giugno alle 11 nella chiesa dei Santi Martino e Rosa a Conegliano

|

|

franco chiesa

CONEGLIANO - Gli Alpini piangono la scomparsa del generale Franco Chiesa, artigliere da montagna, già comandante della Brigata Alpina Cadore, scomparso all’età di 83 anni. Chiesa abitava a Conegliano con la moglie Gabriella, che lo ricorda come “uomo, ufficiale e marito esemplare”. “Su nel Paradiso lascialo andare per le Tue grandi montagne”, sono le celebri parole che proprio la famiglia ha dedicato al defunto, in epigrafe. Il Gen. Franco Chiesa era socio dell’Associazione Nazionale Alpini e iscritto al “Gruppo Città” della Sezione di Conegliano che, in queste ore esprime il proprio cordoglio e vicinanza alla Famiglia. È stato il penultimo Comandante della Brigata Alpina Cadore (prima del suo scioglimento nel 1997). Da tutti era considerato un “uomo di grande personalità e spessore, dotato di una grande umanità”.

 

A riprova di ciò i suoi sottoposti, che lo hanno vissuto durante il servizio militare, lo ricordano oggi come un grande comandante: “Mai una parola fuori posto, sempre attento a non far pesare la sua posizione - è il ricordo emerso – Diceva che, una volta in congedo, le stellette o i gradi non contavano più, ma valevano l’intelligenza e il saper lavorare, con umiltà”. Racconta di lui il Presidente emerito Antonio Daminato (Sezione Ana di Conegliano): “Quando mi rubarono il cappello alpino, non esitò a regalarmene uno dei suoi e, ogni volta che lo indosso, penso a lui. Ora più che mai – ha affermato – I suoi consigli erano particolarmente ascoltati in Sezione, soprattutto nei comitati di cui faceva parte: il Comitato del Museo degli Alpini e quello per i Raduni del Gruppo Conegliano”. “Personalmente, gli ero particolarmente affezionato – le parole di Gino Ceccherini, direttore del periodico alpino Fiamme Verdi – Da lui arrivavano sempre parole di incoraggiamento e appoggio morale. Una grande perdita per tutti e non solo per noi, che lo frequentavamo di più”.

 

Una vita, quella del generale Chiesa, spesa quindi per l’Esercito e le Penne nere: nel 1960 frequentò da allievo l’Accademia Militare di Modena, per poi approdare alla Scuola di Applicazione d’Arma a Torino, da Sottotenente di Artiglieria. Nel 1964 venne assegnato da Tenente al 6° Reggimento Artiglieria da Montagna – Gruppo Agordo di Feltre, dove rimase fino al 1975 (nel frattempo era stato promosso capitano). Nel 1979 ha frequentato la Scuola di Guerra spagnola a Madrid. Tra il 1979 e il 1982 fu al 2° Reparto Sme a Roma, mentre nel 1982 divenne comandante del Gruppo Artiglieria Montagna “Conegliano”, nella Caserma Piave di Udine. Nel 1984 fu trasferito a Belluno, quale Capo di Stato Maggiore della Brigata Alpina Cadore. Successivamente divenne Comandante del Distretto Militare di Torino (1987) e Capo Ufficio logistico al Comando FTASE a Verona (1988-1989).

 

Ricoprì inoltre il ruolo di Addetto Militare a Città del Messico (1989-1992) e comandò da Generale la Brigata Alpina Cadore (1992-1993). Negli anni successivi frequentò il Centro Alti Studi militari a Roma (1993) e concluse il suo percorso da Vicecomandante dell’Accademia Militare di Modena (1994). Il Gen. Franco Chiesa lascia la moglie Gabriella, i figli Roberto con Elisa e Federico con Ana, la sorella Rosanna, il nipote Francesco con Beatrice, i cugini Francesco e Gino, i parenti e tutti gli amici. Il funerale verrà celebrato martedì 11 giugno alle ore 11, nella chiesa dei Santi Martino e Rosa a Conegliano.

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×