18/01/2022sereno

19/01/2022parz nuvoloso

20/01/2022parz nuvoloso

18 gennaio 2022

Castelfranco

Fiorella Ravagnolo si è dimessa dalla carica di vicesindaco a Borso del Grappa

"Davvero non era più possibile continuare così", spiega confermando insanabili divergenze con il sindaco Flavio Dall'Agnol

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Fiorella Ravagnolo, vicesindaco dimissionario in una celebrazione in Cima Grappa

BORSO DEL GRAPPA - Un fulmine a ciel sereno per i cittadini, ma la tensione, almeno nelle giunte e all'interno del palazzo, era palpapile da almeno un anno: sindaco e vicesindaco di Borso del Grappa non sono evidentemente riusciti ad appianare i contrasti e stamattina Fiorella Ravagnolo ha fatto protocollare le proprie dimissioni da vicesindaco della giunta Dall'Agnol, rimanendo però all'interno del Consiglio comunale. Eletta con Borso Viva nel 2017, alla sua prima esperienza politica era stata il candidato consigliere con più preferenze personali. Ravagnolo, oltre che vicesindaco, era assessore alle politiche sociali, all'associazionismo e alle pari opportunità: le sue dimissioni arrivano a poco più di 6 mesi dalla scadenza naturale del mandato.

Difficile continuare il mandato all'interno della maggioranza "in assenza di una comunicazione aperta e diretta" che l'ex vicesindaco ritiene indispensabile per affrontare con serenità la responsabilità  che il ruolo aministrativo di assessore e vicesindaco richiede. Rapporti probabilmente tesi sia a livello di relazione sia personale che politica, hanno reso insanabile la differenza di vedute e inevitabile il passaggio attraverso le dimmissioni dalla carica. 

"Sono grata per la fiducia che a suo tempo mi fu accordata: ho sempre cercato di svolgere questo ruolo di grande responsabilità con il massimo e più scrupoloso impegno, trasparenza e disponibilità. Ho sempre cercato di essere presente e di non perdere mai di vita il Bene del comune" sottolinea l'ex vicesindaco "Ma davvero non era più possibile continuare così, anche per rispetto delle persone che mi hanno votato". L'assenza di un confronto costruttivo, la mancanza di rispetto, qualche atteggiamento che Ravagnolo non esita a definire "inurbano", hanno probabilente colmato la misura, spingendola ad una scelta comunque dolorosa.

Laconico il comunicato del sindaco Flavio Dall'Agnol "Una decisione che apprendo senza un minimo di confronto, senza un chiarimento. Ne prendo atto, è inutile nascondersi che da diversi mesi le divergenze non sono solo sulle scelte amministrative ma anche di carattere comunicativo e  il reciproco rispetto è venuto meno. Il gruppo, è capace e sopratutto coeso e continuerà a lavorare per il bene della comunità, portando a termine gli impegni."

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

01/08/2021

Campocroce, la vetrina dei formaggi

Non è mancato il confronto con i "grandi temi del Grappa," mai come quest'anno cruciali per attività che si reggono sul lavoro di pochi mesi

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×