11/08/2022parz nuvoloso

12/08/2022nubi sparse

13/08/2022sereno

11 agosto 2022

Treviso

Al via a Treviso il Festival dei pensatori in erba. Perché filosofi si diventa

Terza edizione da mercoledì dello “Young Thinkers Festival, sul tema: “Universi-Multiversi". Alla mattina i giovani al liceo Canova, al pomeriggio ai Carraresi Sini, Floridi e Beccarelli.

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

“Young Thinkers Festival

TREVISO - Filosofi si diventa. Ed è a quelli in erba che guarda lo “Young Thinkers Festival", la cui terza edizione sul tema: “Universi-Multiversi: che cosa significa parlare oggi di universi al plurale” si aprirà mercoledì 30 marzo alle 17.00 a Ca’ dei Carraresi, con Carlo Sini dell’università di Milano che interverrà su: “Realtà del mondo e universi di discorso”. Nei successivi pomeriggi di giovedì 31 marzo e venerdì 1 aprile, stessa ora, sarà invece la volta, rispettivamente, di Luciano Floridi, dell’università di Oxford (“La filosofia come design concettuale”) e di Rossana Beccarelli, della Rete Euromediterranea per l’umanizzazione della medicina (“Come creare adesso l’universo che vogliamo creare”).

Il Festival, gemellato a quello internazionale di Ischia e Napoli, è organizzato dal liceo “A. Canova” di Treviso, dalla Fondazione Cassamarca, dalla Società Filosofica Trevigiana. Direttore scientifico è il prof. Luigi Vero Tarca dell’università Ca’ Foscari di Venezia mentre il coordinamento è della prof.ssa Gigliola Rossini.

Nelle mattinate del 31 marzo e del 1 aprile a cimentarsi saranno gli studenti dei licei della Marca che nei mesi scorsi hanno partecipato a una selezione di contributi sul tema del festival e che esporranno a tutte le classi in collegamento con l’aula “Piccoli” del liceo “A.Canova”. Per la Dirigente scolastica prof.ssa Mariarita Ventura, “i giovani che si interrogano filosoficamente vogliono il futuro ed hanno fame di consapevolezza. Si pongono domande circa l’origine stessa della vita e la coesistenza delle sue divere forme. Solo esercitandosi a riflettere razionalmente, possiamo sperare che i nostri giovani siano in grado di operare nel mondo proclamando i diritti dell’uomo e della convivenza civile”. L’evento potrà essere seguito a distanza sul canale YouTube del liceo “Canova”, al seguente link: https://www.youtube.com/channel/UCxl4_vTaiZPlTwjNU8RZqrQ/playlists.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×