25 luglio 2021

Castelfranco

Scuola e mondo dell'artigianato insieme per una formazione innovativa che risponde alle esigenze delle imprese

Rafforzata la collaborazione tra Confartigianato e l’Ipsia Galilei di Castelfranco

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Oscar Bernardi, Francesco Daniele Laterza, Maurizio Cattapan

Da sin: Oscar Bernardi, presidente Confartigianato, Francesco Daniele Laterza, dirigente scolastico dell’Ipsia Galilei, Maurizio Cattapan, vicepresidente Confartigianato Castelfranco Veneto

CASTELFRANCO - Nuove sfide, percorsi innovativi rivolti al digitale e rafforzamento dell’alternanza scuola lavoro per gli studenti dell’istituto Galileo Galilei, grazie alla rinnovata collaborazione tra tra Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, Castelfranco Veneto e l’istituto professionale per artigianato e industria che conta oltre 600 studenti.

 
L’Ipsia Galilei è anche socio fondatore della Fondazione ITS Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel comparto meccatronico.

La reciproca contaminazione tra scuola e imprese è uno degli obiettivi dell’intesa finalizzata ad adeguare l’offerta formativa agli standard tecnologi dei macchinari sempre più digitali, di processo e di prodotto di cui abbisognano le imprese per contenere e annullare la distanza tra le esigenze del tessuto produttivo e quanto prevede l’offerta didattica in termini di competenze e abilità. A questo si affianca l’esigenza di presentare e testimoniare l’innovatività che l’artigianato esprime e tutte le opportunità che offre in termini di futura occupazione.

“La firma di un’intesa con un istituto scolastico come l’Ipsia Galileo Galilei, così radicato, con una marcata e puntale identità risponde alle esigenze che le nostre imprese manifestano quotidianamente di entrare in contatto con ragazzi motivati ai quali offrire un’esperienza per dare loro modo di testare un’attitudine ed eventualmente per proporre loro un’occasione professionale -  afferma Oscar Bernardi, presidente Confartigianato - Consentire ai giovani un percorso formativo che renda strutturale l’ingresso nelle realtà produttive è fondamentale per alimentare concretamente un orientamento all’autoimprenditoria".

Il protocollo prevede, sperimentazione dell’apprendistato duale che consentirà agli studenti una permanenza in azienda durante il corso di studi; pacchetti di alternanza scuola lavoro (PCTO) della durata minima di 210 ore da svolgersi nell’ultimo triennio; stage estivi tra un anno scolastico e il successivo; testimonianze di Maestri Artigiani; seminari tecnici e di settore, corsi di sicurezza propedeutici alle esperienze formative nelle imprese; contributi a favore della scuola per adeguare le dotazioni dei macchinari in uso nei laboratori; strumenti di orientamento al mercato del lavoro riservati agli studenti prossimi alla maturità.

“La scuola – precisa l’avvocato Francesco Daniele Laterza, dirigente scolastico dell’Ipsia Galilei – con questo accordo consolida la collaborazione con le realtà del territorio, garantendo un’offerta formativa attenta alle esigenze mutevoli del contesto e, al contempo, si pone come un canale privilegiato di accesso dei giovani al mondo del lavoro nei settori strategici dell’economia. Con l’avvio dell’apprendistato duale si permette, poi, agli studenti di raggiungere un livello di preparazione e specializzazione superiore ai normali standard di riferimento”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×