14/07/2024sereno

15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

14 luglio 2024

Vittorio Veneto

Sui muri della città “Braido sindaco”: condanna bipartisan per l’imbrattamento

Nella notte passata la scritta è stata vergata con dello spray verde

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Sui muri della città “Braido sindaco”: condanna bipartisan per l’imbrattamento

VITTORIO VENETO - Da nord a sud della città muri tappezzati con la scritta “Braido sindaco”. Imbrattatore in azione, con bomboletta spray, la passata notte. Un gesto che è stato condannato da tutti gli schieramenti politici, incluso quello del candidato sindaco Giovanni Braido. La mano pare essere sempre la stessa. Tratto distintivo i puntini messi sulle “I” maiuscole.

 

La scritta è comparsa sul muretto davanti al duomo di Serravalle, su un muro in via Manin a Salsa, nel sottopasso di via San Gottardo in Centro, nei pressi della rotatoria dell’Aldi lungo via del Cansiglio, sulla facciata di una casa disabitata: queste per il momento le scritte note, ma ce ne potrebbero essere anche delle altre, visto che le segnalazioni di ora in ora si moltiplicano. Tutte sempre in stampatello maiuscolo, tutte pro Braido, tutte vergate con dello spray verde, colore simbolo della Lega. E probabilmente opera della stessa mano.

«Visto che il candidato Braido si occupa tanto di decoro urbano, dovrebbe provvedere immediatamente a ripulire il muro di fronte alla chiesa di Serravalle da quella scritta» la sollecitazione della lista Vittorio Vive della coalizione della candidata sindaco Mirella Balliana.

 

«Ognuno ha il “sostenitore” che si merita! – il commento di Gianantonio Da Re che sostiene il candidato sindaco Gianluca Posocco -. Questo è il suo concetto di sicurezza e ordine degli spazi pubblico. Il decoro urbano prevede educazione, cultura e rispetto!».

 

«Chiedo all’avvocato Braido per dare un segnale forte e chiaro di andare lui stesso a cancellare la scritta sul tunnel del San Gottardo con delle tempera bianca, altrimenti passa il messaggio che chiunque può scarabocchiare i muri della città» afferma Michele Bastanzetti candidato della lista Rete Civica per Vittorio Veneto a sostegno della candidata sindaco Luisa Camatta.

«Nella notte appena trascorsa diverse aree della città sono state imbrattate con scritte realizzate tramite bomboletta spray recanti la frase "Braido Sindaco". Prendo le distanze in modo deciso e categorico da tali atti incivili che non solo danneggiano il decoro urbano, ma rappresentano anche una forma di propaganda del tutto inaccettabile e contraria ai valori che sostengo - afferma il candidato sindaco Giovanni Braido -. Questi episodi dimostrano purtroppo una mancanza di sorveglianza e controllo nel nostro territorio, un problema che deve essere affrontato con urgenza per garantire la sicurezza e la serenità dei nostri cittadini. Sottolineo l'importanza di una campagna elettorale basata sul rispetto reciproco, sul confronto di idee e sulla legalità. Il mio impegno è rivolto a costruire una città migliore, dove il rispetto delle regole e del bene comune sia una priorità. Invito, pertanto, tutti i miei sostenitori e la cittadinanza a mantenere un comportamento corretto e civile, respingendo ogni forma di vandalismo. Sono convinto che insieme possiamo lavorare per una Vittorio Veneto più sicura e decorosa».

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×