17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

19/08/2018sereno

17 agosto 2018

SAN NICO.Ò

immagine dell'autore

Carlo Piasentin | commenti |

Mi chiedo, ma prima mi scuso essendo di parte, perché tutte le “rogne” capitano a Ceneda, per la precisione in “Piaza Dòmo”? Siamo sfigati di natura o qualcuno ci mette del suo?

Persino la cosa più innocente del mondo:”Tiràr bandòt”, diventa un caso di sicurezza nazionale. Mi chiedo ancora, senza offesa per nessuno, si stanno scambiando fischi per fiaschi, lucciole per lanterne e chi più ne ha più ne metta?

Se fossi un po’ meno vecchio e più saldo sulle gambe ci sarei anch’io la sera del 5 Dicembre “in Piaza Dòmo a tiràr bandòt”.


ELIMINAZIÓN PAR ESAGERAZIÓN

 

Quando ‘l spàsemo ‘l ténde a esageràr
parfín le tradizión i rís.cia de eliminàr,
cussí par paura dèe bonbe che fa bòt
par San Nico.ò no se tira pi i bandòt.

Penséve a Zèneda túti quei terorísti,
forse ànca amízi có barbe e òci trísti,
che i spéta che in Dòmo i fae bacàn
par butàr le bónbe che i ha in man.

E i tosatèi che ‘l 6 dizènbre de matína
i tróva ‘l vin e ‘l fién ancóra in cusína
senza dólzi e regài, dovérghe spiegàr
parché San Nico.ò i ha dovést fermàr.

Quei pupà in zèrta po.ítica da tànti àni
i ghe darà sicuro colpa ai musulmàni
e ai póre fiói terorizàdi i ghe spiegarà
che co fén festa lori de sóito i spararà.

Invéze i pupà che i ragióna co ‘a testa
i dirà che in Dòmo no se pol pi far festa
che i ha deciso de far morír tut tenp fa
e ogni scusa la é bóna, e i ghe riussirà!



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×